Pane con cipolla

Con il loro arrivo a Sassari, i genovesi non hanno lasciato in dote solo la fainé (qui la ricetta), ma anche loro famosa focaccia che, negli anni, i forni turritani hanno modificato e resa più locale. Merenda dei bambini di un tempo, era facile sentire chiedere al panettiere un trancio di “pane salato” o di “pane con la cipolla”. Il primo era semplicemente un pezzo di focaccia con fiocchi di sale; la seconda, un pezzo di focaccia farcita con cipolla. Oggi vi presentiamo la ricetta di quest’ultima.

INGREDIENTI:

500g Farina (semola rimacinata o Manitoba, a vostra scelta)
350g Acqua
35g Olio EVO
11g Sale
12g lievito di birra fresco (se usate quello secco, 3g)
Cipolla Qb

REPARAZIONE:

Setacciate la farina in una ciotola capiente e fate la classica fontana.
Sciogliete il lievito di birra in un po’ di acqua tiepida, quasi a temperatura ambiente, e versatelo al centro della farina. Iniziate a lavorarla versando a filo l’acqua rimanente per ottenere un impasto appiccicoso e morbido.
A questo punto, salate e continuate a lavorare la pasta per poi aggiungere lentamente, sempre lavorando, l’olio.
Spolverate di farina una spianatoia, adagiatevi l’impasto e lavoratelo rigirandolo su sé stesso, due volte, da parte in parte. Raccogliete il tutto, aiutandovi con le mani infarinate, e rimettetelo nella ciotola unta d’olio a lievitare per due ore nel forno spento (con la luce accesa).
Tagliate le cipolle a listarelle e mettetele da parte.
Ungete d’olio una teglia da forno 35×40 cm, versate dentro l’impasto e, con le mani unte d’olio, allargatela per tutta l’area spingendo con i polpastrelli per ottenere i classici fossetti. Distribuite le cipolle, in superficie, sulla pasta, versate a filo olio abbondante, salate a piacere.
Infornate a 220° in forno statico, preriscaldato, per una ventina di minuti.

Nota: se volete fare il pane salato, al posto della cipolla aggiungete fiocchi di sale.

(Visited 125 times, 1 visits today)