Formaggelle salate

La ricetta che vi presentiamo oggi nasce nel centro Sardegna ed è diffusa soprattutto nella zona di Oliena, e ha una tradizione agropastorale: le formaggelle salate (o casadinas salidas). Somigliano a quelle dolci (la ricetta potete trovarla cliccando qui), ma solitamente sono più grandi di dimensione e sono condite con formaggio semplice (pecorino freschissimo) e prezzemolo (a vostra discrezione). Si mangiano calde, informate al momento.

INGREDIENTI:

Per la pasta:

250 g di semola rimacinata di grano duro
50g di strutto
100 di acqua
1 pizzo di sale (4 g)
QB: semola di grano duro (per lo spolvero)

Per il ripieno:

600 di formaggio pecorino fresco
1 pizzico di sale
QB: prezzemolo tritato grossolanamente.

PREPARAZIONE:

Setacciate la farina sulla spianatoia e fate la classica fontana.
Mettete il sale ai lati esterni della farina e, all’interno, lo strutto ammorbidito a temperatura ambiente. Iniziate a lavorare la pasta versando l’acqua, a filo, e procedete per una decina di minuti, sino a quando non risulterà perfettamente liscia e soda.
Fate una palla e lasciatela riposare coperta da un piatto.
Nel frattempo preparate il ripieno. Spezzettate il formaggio e tritatelo finemente. Sistematelo in una terrina, aggiungete il pizzico di sale e il prezzemolo tritato (in alternativa, potete aggiungere la menta fresca).
Se il formaggio dovesse risultare troppo morbido, aggiungete uno o due cucchiai di semola.
Mescolate bene.
Riprendete la pasta, formate dei dischi sottili di 15-20 cm di diametro e sistemate l’impasto al centro del disco, lasciando un po’ di spazio dal bordo. Un paio di centimetri saranno sufficienti. Sollevate il bordo e chiudetelo pizzicando ai lati. E così via via sino a terminare.
Mettete in forno preriscaldato a 180° per dieci minuti e servite le formaggelle ancora calde.

Una formaggella salata (casadina salida) appena sfornata.
(Visited 124 times, 1 visits today)